Rivista per le Medical Humanities

«I lettori coglieranno subito una serie di interessanti parallelismi tra la posizione del "fotografo-testimone" e quella del curante, che a sua volta č sempre anche, per forza di cose, un o una testimone della sofferenza e della vulnerabilitą umana».

top