Rivista per le Medical Humanities

«Questo numero 40 è diverso dagli altri perché l'immagine tende a prevalere sullo scritto, a dimostrazione della multidisciplinarità delle Medical Humanities, che possono usare linguaggi diversi per esprimersi perché hanno a che fare con il dolore e con la malattia, con la speranza e con il futuro, con le emozioni e con le illusioni, con la vita insomma».

top